fbpx
25 Ottobre 2020

lucaaltomare.com

Se devi essere un pensiero per qualcuno, fa che sia, tra tutti, uno dei più belli.

UNA BIGLIA TRA LE STELLE

«Possibile? »

« Cosa? »

« Che la terra sotto i piedi deve continuare a sanguinare? »

« Possibile? »

« Cosa? »

« Che una biglia tra le stelle deve fare così tanto rumore?
Pensa che pessima figura nei confronti degli abitanti delle
altre costellazioni. Ci hanno insegnato a comportarci con
educazione, rispetto, amore e poi che facciamo? Costruiamo
confini?

Questo è mio.

Questo non è tuo.

Il mio Dio è più ganzo del tuo.

Il mio è stato inchiodato ad una croce.

Il mio è stato legato ad un palo.

Il mio è abbondanza.

Il mio è unico.

E poi, nel nome della legge delineamo confini ed ancora
confini.

Confini di terra, cuori, parole.

Avete mai liberato la mente per volare sopra le stelle? Non
vedo una sola linea da quassù, non vedo moltitudine di terre,
popoli, ma una grande luce, anime…

Mi spiegate perché alle vostre comunità insegnate quanto di
diverso è stato scritto?

Vi prego non leggete con superficialità quanto è stato
scritto, solo come fosse un romanzo o un racconto di
fantasia, cercate tra le parole il vero messaggio d’amore.
Non cercatelo nel mistico, ma che sia solo uno strumento.
Contempliamo e facciamo della preghiera un mantra per
eliminare quanto di più inutile è nella nostra mente. Se solo
lo vogliamo si può vivere senza armi e ruggine nel cuore.

Vi ricordate il gioco fatto da bambini? Giro tondo, tutti
stretti per mano ed infine, gira, gira e tutti giù per terra…con
il sorriso.

Mio padre disse: il sorriso viene dal cuore.

Sorridiamo ai nostri fratelli, una stretta di mano, un
abbraccio sincero.

L’unico confine è nella nostra testa.

La mente, mente! »