TRADIZIONE – TRADIMENTO

Mi piace molto il termine tradimento, perché viene da tradizione.

Nella musica significa spostare le cose, cambiargli posto, portarle un po più in la, non è un errore perché se lo fosse sarebbe necessario, utile e perché no, anche bello.

Credo che l’errore sia solo una chiave per aprire altre porte, per oltrepassare le barriere, per andare altrove.

Tutto può succedere quando si lascia spazio alla creatività dell’altro o dell’altro Io, accogliendolo aldilà di ogni pregiudizio e senza imporre le proprie idee.

Mi piace lavorare sul caso e sul caos, sull’imprevidibilità e sull’incertezza, lo diceva anche Thelonious Monk: incerto dopo una nota tra altre due.

Il termine “tradimento” può avere molte connotazioni, ma nel contesto della musica, sembra essere visto come una forma di innovazione e di evoluzione delle tradizioni. In questo senso, il “tradimento” può essere visto come una cosa positiva, poiché consente di superare le barriere e di esplorare nuove possibilità creative. L’errore è visto come una fonte di ispirazione, piuttosto che come qualcosa di negativo, e il caos e l’imprevedibilità sono visti come elementi essenziali per creare qualcosa di nuovo ed emozionante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top