fbpx
30 Novembre 2020

lucaaltomare.com

Se devi essere un pensiero per qualcuno, fa che sia, tra tutti, uno dei più belli.

HO UN LIBRO IN TESTA, MA NON È QUESTO – Prologo TRA SOGNO E REALTÀ

Se devi essere un pensiero per qualcuno, fa’ che sia, tra tutti, uno dei più belli.

 

Vi voglio bene, ma vi prego, smettetela di rubarmi i sogni!

Forse è vero, quel giorno in quell’incidente ci sono rimasto secco, oppure sono ancora in coma e quella che sto vivendo non è la mia vita da vivo, ma solo il frutto della mia immaginazione, i miei sogni, i vostri sogni.

Non posso neppure rivolgermi al mio attuale legale, in quanto i sogni sono tutelati da leggi strane, i sogni non hanno padrone, ma possono uscire dalla fabbrica con, o senza copyright. Avere nomi in comune, date di nascita, luoghi ed eventi, il tutto con o senza direttore artistico.

Tra i tanti sogni, ho visto rubarmi il nome di mia figlia, la sua data di nascita, il luogo del mio matrimonio, la mia casa, la mia sposa.

Okay! Ora io dico, se volete potete prendere anche la mia anima, ma il rischio è grande, trattasi dell’anima del poeta, a volte triste e buia, a volte immensa oltre l’universo, devastante per una persona “normale”. La forte adrenalina potrebbe causare lacerazioni profonde tra mente e cuore. Con ciò, poi non dite che non vi ho avvertito e se proprio avete in voi la malattia denominata cleptomania dei pensieri, cercate di prendere quelli più leggeri, quelli tra sogno e realtà.